Human Micorriza
Interazioni emotive e altre cose botaniche.
mostra personale
a cura di Alessia Canelli
dal 13 luglio al 21 settembre 2024

Marta Perroni

Human Micorriza mostra personale di Marta Perroni

Human Micorriza
Interazioni emotive e altre cose botaniche.
Mostra personale di Marta Perroni
a cura di Alessia Canelli
dal 13 luglio al 21 settembre 2024

Opening sabato 13 luglio ore 18.30

Human Micorriza è la prima mostra personale di Marta Perroni.
Nella sua ricerca artistica la costante è il riferimento alla natura, il movente è l’esplorazione dell’io: spazi interiori si manifestano attraverso metafore botaniche.
Le opere in mostra nascono da un progetto sulle connessioni invisibili che si creano tra specie diverse (non solo vegetali), le quali si trasmettono informazioni e nutrimento, risultando determinanti nelle fasi di autodefinizione.
Questa connessione è la Micorriza, tecnicamente un’associazione simbiotica tra un fungo e la radice di una pianta superiore; nel nostro caso una simbiosi tra l’io e la natura.
La mostra è una narrazione a ritroso: porta alla visione il gioco di infiniti rimandi delle varie fasi di questo processo simbiotico, di questa indagine ambientale e personale sempre aperta e in continuo mutamento.
Un processo con un approccio quasi scientifico che parte giustamente dall’analisi al microscopio di parti di inflorescenze per poi arrivare alla fotografia macroscopica ed evolversi poi gradualmente in nuove forme, dal gesto pittorico al disegno e dal disegno poi alla stampa.

Nata sul lago di Lecco, Marta Perroni si laurea in lettere moderne a Milano, si diploma in giornalismo narrativo a Torino e consegue un master di I livello in critica giornalistica all’Accademia d’arte Drammatica di Roma. Da sempre alla ricerca di forme e linguaggi espressivi differenti, si iscrive al biennio specialistico all’Accademia di Belle arti di Napoli e si laurea in Pittura. Dal 2019, attiva come scrittrice e artista visiva, partecipa a varie mostre collettive ed è co-fondatrice del laboratorio Tras’ Lab. Nel 2020 vince il premio Pavoncella con l’opera fotografica “a ore” e collabora con il progetto “Donne ad arte”. A novembre 2023 presso l’ex circolo ilva di Bagnoli espone con Violante Varriale “Affacciat’” e a febbraio 2024 presso CapNapoliEst il progetto installativo “In Verticali” del duo CEMP di cui fa parte insieme a Caterina Di Gaetano. Partecipa, inoltre, alla mostra collettiva “Everything is Possible” alla Galleria Mondoromulo.

Mondoromulo arte contemporanea
Via Sannitica 169 – Castelvenere (BN)
3398264803 | galleria@mondoromulo.it
lagalleria.mondoromulo.it
Orari: giovedi e venerdì 16-19 | sabato 9-12 16-19
In altri giorni e orari e in tutto il mese di agosto si riceve su appuntamento.